La Lumaca

    La lumaca o, per meglio dire, la chiocciola, è un innocuo e simpatico gasteropode singolare per la conformazione fisica, assurto a simbolo della lentezza, non per pigrizia o distrazione, ma per una sorta di calma e prudenza congenite.

 

    Esso è un mollusco gasteropodo, polmonato, cefalofero e stilommatofero. La chiocciola è ermafrodita insufficente: da ogni coppia fecondata si ottiene una duplice deposizione di uova. L'accoppiamento e la deposizione, nei nostri climi, avvengono generalmente due volte all'anno. in linea teorica abbiamo una deposizione di circa 40/80 uova per ogni chiocciola ad ogni acoppiamento.

 

    Praticamente, per svariati motivi, tra i principai la sterilità momentanea ed il mancato accoppiamento, si abbassa notevolmente la media delle chioccioline che potranno essere ingrassate ed allevate. Il ciclo di pascolo e riproduzione è vario, a seconda dei climi, delle altidutini, delle zone geografiche e delle specie utilizzate. Al pascolo segue il letargo, comune e fisiologicamente indispensabile a tutte le specie di chiocciole.

 

    L'opercolamento invernale (chiusura con coperchio calcareo resistente) è un fenomeno tipico delle chiocciole ed avviene quando la media delle temperature scende sotto gli 8-10°C (ottobre/novembre). Il disopercolamento avviene invece quando questa media viene superata (marzo-aprile).

 

    Nell'ampio panorama di varietà elicicole che vivono in natura, sono state in questi anni ampiamente controllate ed, in seguito, selezionate 4 specie fondamentali: l'Helix Aspersa, Helix Pomatia, Helix Lucorum, Eobania Vermiculata. La loro selezione è passata attraverso numerose prove di adattabilità alla vita in ambienti recintati.

 

 

Le Specie Principali

Lumaca Helix Aspersa
Helix Aspersa

HELIX ASPERSA

detta anche Zigrinata o Maruzza, in Francia chiamata Petit-gris oppure Chagrinè, in Spagna conosciuta come Caracolas, è la chioccila più diffusa della fascia mediterranea, perchè acclimatata anche in zone calde, dove si sente l'influenza marina. Presenta conchiglia conoide, molto convessa in alto ed espansa obliquamente in basso, con 3-4 spire. Questa specie rappresenta oggi oltre il 80% del patrimonio elecicolo dell'allevamento in Italia. E' scelta grazie soprattutto alla sua precocità nella crescita, che porta alla maturazione entro didice mesi di alimentazione. Un'altra importante caratteristica è la forte riproduttività ed è in grado di riprodursi dopo 8 mesi di vita.

Lumaca Helix Pomatia
Helix Pomatia

HELIX POMATIA

detta anche Vignaiola bianca, in Francia conosciuta come Gros-blanc oppure Escargot de Bourgogne, perchè tipica di questa regione. In natura la troviamo esclusivamente nelle zone che non sono soggette all'influenza del mare e dei suoi venti. E' acclimatata con modificazione morfologiche varie, da cui deriva una serie numerosa di varietà, in tutta l'Italia settentrionale ed in alcune fasce montane degli Appennini. L'Elix Pomatia, un tempo molto utilizzata negli allevamenti, rappresenta oggi fetta meno consistente dell'elicicoltura, a causa soprattutto dei più lunghi tempi necessari alla crescita. Le sue carni, tuttavia, risultano ottime e raffinate.

Lumaca Helix Lucorum
Helix Lucorum

HELIX LUCORUM

detta anche Vignaiola scura. E' un mollusco di taglia grossa quasi quanto Helix Pomatia, ma con una carne di colore leggermente più scuro. La conchiclia di forma globulosa arrotondata, presenta quattro spire dai colori molto vivi (marrone con numerose bande scure). E' una chioccila molto rustica e si adatta bene su tutti i terreni, anche su quelli fortemente argillosi e compatti. E' scarsamente allevata per il suo basso prezzo. Le sue carni, tuttavia, risultano sempre di buona qualità, soprattutto per l'industria.

Lumaca Helix Vermiculata
Helix Vermiculata (Eobania)

HELIX VERMICULATA (eobania)

detta anche Rigatella. E' molto conosciuta e apprezzata nell'Italia centro meridionale. E' chiocciola tipica della costa mediterranea e delle isole, presenta una conchiglia depressa (diametro 2,8 - 3,5 mm) con colori a bande marroni, molto evidenti. E' presente su tutti i mercati italiani durante l'intero anno, ma tutto il prodotto è esclusivamente di raccolta naturale, in parte proveniente dalla Grecia o dal Marocco. Non si conoscono allevatori di questa specie in quanto il prezzo di mercato non è molto elevato e soprattutto per fare un chilogrammo occorrono quasi 250 soggetti. La sola raccolta, in allevamento, se lo stesso fosse fattibile, comporterebbe già costi doppi o tripli nei confronti delle specie più pesanti e di taglia più grande. E' la chiocciola più conosciuta nel territorio di Roma: alla base della famosa e antica festa di San Giovanni.


 

©2012  Soc. Agricola Felicioni s.s. - P.Iva 03456430549


Prodotti Made in Italy



allevamento, vendita e commercializzazione di lumache e chiocciole da gastronomia online, ciclo biologico ed a campo aperto. dettaglio e ingrosso. forniture per grossisti, esportatori, mercati ittici ed ortofrutticoli, privati, ristoranti, sagre e manifestazioni. origine esclusivamente italiana. prenotazione riproduttori e

sito internet